Traduci

sabato 22 giugno 2019

La guerra per l'oro giallo nella Jazira

 SOS Chrétiens d’Orient 


In questo paese del Levante, la guerra sconvolge i cuori. Le bombe piovono, le vite si spengono. Crea orfani sradicati, vedove in lutto, nonni in lutto. L'idra è sempre imbattuta.
Oggi nuove piaghe economiche stanno cadendo sui siriani. In un mese, il prezzo di un litro di benzina è aumentato del 50%. Il tasso di cambio oscilla a scapito della valuta nazionale; un tasso che naturalmente influisce sui costi di importazione. 
[N.D.T. oggi il dollaro si cambia a 610 lire siriane, due mesi fa a 520].

Ma l'impatto ferisce principalmente nel campo agricolo, garanzia di pace sociale. "E' l'intero paese si fa morire di fame", dice Alexandre Goodarzy, capo della missione in Siria. 
Per tutti i prodotti compresi i cereali, l'inflazione è al galoppo. 
In causa, gli incendi dolosi * delle terre nel nord-est della Siria. Muri di fiamme e campi di grano che se ne vanno in fumo lasciano solo una terra annerita dietro di loro. 
350.000 ettari ** di terreni agricoli a est dell'Eufrate, in passato la principale zona di produzione di cereali ***, sono già andati in fumo, specialmente nella Jazira, la regione dei tre ori, gialla per il grano, bianca per cotone e nero per l'olio. Già, la penuria di fertilizzante aggiunta a quella di carburante e di elettricità, essenziali per far funzionare le pompe dell'acqua, aveva ridotto i rendimenti.
Le ultime mandrie di bovini che pascolano su queste terre diventate inadatte alla pastura, sono avvelenate. "Uccidere la terra è uccidere il bestiame. Ma per andare più in fretta, uccidono direttamente il bestiame abbattendo gli animali. Dopo anni di siccità e guerra civile, il raccolto di quest'anno sarebbe stato eccezionale grazie alle precipitazioni record. Il granaio ora è quasi deserto. "
L'immagine può contenere: una o più persone
Isaac Aysho anziano cristiano assiro
di Hasakah ha visto il raccolto di grano
nella terra del vicino arabo musulmano
bruciare, così è corso in mezzo al fuoco
 nonostante la vecchiaia e il fuoco forte
 gli ha bruciato il volto e le mani..
Grazie per aver dato una lezione
su come i fratelli erano in Siria e
 come abbiamo vissuto e come vivremo.
Questa è la Siria e tale rimarrà.
(Tweet di Fares Shehabi)

 La situazione già drammatica potrebbe peggiorare. 
L'oro delle spighe di grano è adiacente ai pozzi d'oro nero. Le fiamme si stanno avvicinando pericolosamente.
"Gli ultimi cristiani della Jazira, che sono rimasti in Siria nonostante tutti questi anni di pressioni, non tarderanno a partire se la situazione non cambierà. "
L' oro giallo è la chiave per garantire il fabbisogno alimentare di milioni di siriani. 
La Siria corre incontro a una grave carenza di cibo?

Nei prossimi giorni, Alexandre Goodarzy andrà nella Jazira per fare donazioni di pacchi alimentari. Un'azione di emergenza che "in questi momenti ha pieno significato." 
Per questo,  SOS Chrétiens d’Orient  ha bisogno del tuo sostegno finanziario. Supporta questa azione di emergenza, dona.

* Non abbiamo alcuna certezza sugli autori di questi fatti.
** Secondo il capo dell'autorità curda per l'agricoltura, Salmane Baroudo.
*** Ha fornito il 50% della produzione di cereali e l'80% della produzione di cotone.

Nessun commento:

Posta un commento

Inserisci il tuo commento. Lo vaglieremo per la sua pubblicazione. Grazie

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.