Traduci

mercoledì 15 maggio 2013

SALE DALLA TERRA SANTA L'URGENZA DELLA PREGHIERA A COLUI CHE TUTTO PUO'

e dalla Siria implorano: unitevi tutti alla nostra preghiera per la liberazione dei sequestrati.

Sabato 18 maggio a Gerusalemme: X Preghiera straordinaria per la Pace


VIDEO: 


In questi tempi di cambiamenti e di sfide in Oriente come in Occidente, l'urgenza di una preghiera di intercessione per il nostro tempo è più evidente che mai.
Con la decima edizione della Preghiera Straordinaria di tutte le Chiese, che si terrà sabato 18 maggio 2013, alle ore 18 di Terra Santa, nella chiesa siro-cattolica di San Tommaso a Gerusalemme, la "Chiesa Madre" di Gerusalemme chiama nuovamente tutte le Chiese e comunità cristiane nel mondo a pregare per la riconciliazione, con Dio e gli uni con gli altri, per l’unità e per la pace.

Chiedono la liberazione dei due Vescovi rapiti in Siria i capi chiesa di Gerusalemme, uniti nella vicinanza al popolo siriano ma anche nel condannare il comportamento della Polizia israeliana a danno di alcuni fedeli locali nel giorno di Sabato Santo ortodosso, a Gerusalemme...

La Preghiera Straordinaria del 18 maggio 2013 è organizzata dalla Chiesa siro-cattolica in stretta collaborazione con la Chiesa sorella siro-ortodossa. Attingerà ai riti di Pentecoste profondamente spirituali dell’antica tradizione siriaca e verrà tenuta in aramaico, la stessa lingua usata da Cristo, nonchè la lingua liturgica ancora utilizzata dalle Chiese Siriache. Alcune invocazioni della preghiera saranno preparate da Cristiani della Syria, la regione dalla quale, a partire dal Patriarcato di Antiochia, la Chiesa Siriaca si sviluppo’ originariamente: affideranno in questo modo le grandi difficoltà del tempo presente alla preghiera di tutta la Cristianità. La Preghiera Straordinaria sarà anche una occasione per invocare la riconciliazione ed esprimere perdono reciproco; sarà una invocazione piena di fede allo Spirito Santo e alla Divina Misericordia, alla Santissima Trinità, per il nostro tempo, cominciando da Gerusalemme.

http://it.lpj.org/2013/05/03/sabato-18-maggio-a-gerusalemme-x-preghiera-straordinaria-per-la-pace/


Una marcia silenziosa dei cristiani per invocare la liberazione dei vescovi siriani rapiti



Agenzia Fides 15/5/2013

Amman  - Martedì 21 maggio i cristiani di Amman daranno vita a una marcia silenziosa con le candele per chiedere la liberazione dei due vescovi di Aleppo Mar Gregorios Yohanna Ibrahim (siro ortodosso) e Boulos al-Yazigi (greco ortoosso) a un mese dal loro rapimento per mano di sequestratori ignoti.
“Alla marcia” spiega all'agenzia Fides l'Arcivescovo Maroun Lahham, Vicario patriarcale per la Giordania del Patriarcato latino di Gerusalemme ”hanno aderito tutte le Chiese cristiane. Partiremo dalla cattedrale ortodossa di Amman per giungere a quella siriaca, passando per la cattedrale cattolica di rito latino. In questo modo anche i cristiani di Amman e della Giordania vogliono unirsi alla preghiera che sale da tutti i cristiani del mondo arabo, affinchè vengano presto rilasciati i nostri fratelli vescovi e tutte le altre vittime dei rapimenti”.
La marcia silenziosa è stata convocata dall'Assemblea dei capi delle Chiese in Giordania. Già nel gennaio 2009 una marcia analoga era stata organizzata a Amman per chiedere la fine della campagna militare “Piombo Fuso” sferrata dall'esercito israeliano nella Striscia di Gaza.

http://www.fides.org/it/news/41520-ASIA_GIORDANIA_Una_marcia_silenziosa_dei_cristiani_per_invocare_la_liberazione_dei_vescovi_siriani_rapiti#.UZSQym1H45s

Nessun commento:

Posta un commento

Inserisci il tuo commento. Lo vaglieremo per la sua pubblicazione. Grazie